Coccio di broccoli e manzo alla cannella

wp-1448821004250.jpg

Quando si ha un orto o si amano molto le verdure, può capitare di avere ortaggi “in più” – comprati o autoprodotti – che non si sa bene come smaltire. Con l’ultimo raccolto di broccoli siciliani ci è successa questa cosa: tante piante che hanno dato i loro frutti tutte insieme, tanto da non poterli smaltire usandoli solo come semplice contorno ripassato in padella. Così, siamo andati alla ricerca di una buona ricetta per utilizzarli sì come contorno, ma di piatti un po’ più sfiziosi. E ci siamo imbattuti in questa ricetta di ispirazione cinese (in originale alle cinque spezie), riveduta e corretta all’italiana in una fredda serata invernale.

Ingredienti
300 g di fettine sottili di manzo
3 cime di broccolo siciliano
2 spicchi d’aglio

1 cipolla
1 carota
1 porro 
1 cucchiaio di farina o amido di riso
1 cucchiaio di olio di sesamo o di riso
1 cucchiaio di aceto di mele o di vino bianco
1 cucchiaio di zucchero
1/2 bicchiere di salsa di soia
sale, pepe, cannella, finocchio, crema di peperoncino q.b.

Preparazione
In realtà teoricamente la preparazione è piuttosto semplice, poiché si tratta di una ricetta “one pot”, ovvero una di quelle in cui bisogna solo buttare insieme tutti gli ingredienti in una stessa pentola, possibilmente di coccio.

wp-1448821007588.jpg

Io però vi consiglio di dare una sbollentata ai broccoli (tagliati a cimette) e poi di lasciare marinare la carne tagliata a striscioline per il tempo in cui sarà pronto il soffritto di cipolla e carota. Per preparare la salsa per marinare basterà sciogliere la farina nella soia e poi aggiungete tutte le spezie tranne la cannella, l’aglio tritato finemente, lo zucchero, l’aceto, l’olio di sesamo e il peperoncino.

Cottura
A questo punto sarete pronti per la vera e propria ricetta “one pot”, con una cottura a fuoco medio: aggiungete la carne al soffritto scolandola dalla salsa, lasciatela cuocere un po’ e poi aggiungete le cimette di broccolo. Fate scottare per bene, poi aggiungete la salsa di marinatura, una bella spolverata di cannella e se necessario anche un po’ d’acqua per completare la cottura.

Tuttavia, non esagerate con l’acqua perché il condimento alla fine non dovrebbe essere troppo liquido, ma si dovrebbe creare una salsina un po’ densa, grazie alla presenza della farina nella marinatura.

wp-1448821011299.jpg

Solo una volta ultimata la cottura tagliate la parte verde del porro a striscioline e aggiungetelo al piatto, che andrebbe servito con del riso in bianco o con del cous cous condito con sole spezie.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...