Ciambellone di cioccolato “Doppia L”

ciambellone al cioccolato

A volte capita che un po’ del cioccolato di Pasqua, dopo tanti mesi, sia ancora lì. Altre volte capita di aver bisogno di una coccola dolce in più. Altre volte ancora semplicemente si sceglie di fare colazione solo con cose fatte in casa. Di motivi per decidere di cuocere un ciambellone ce ne possono essere migliaia. Se più semplicemente aveste solo tanta voglia di cioccolato, questa ricetta supergolosa e per nulla dietetica è stata inventata in un bel pomeriggio di autunno da due Chef con il vostro stesso problema.

Ingredienti
300g di farina di tipo 00

120g di fecola di patate
4 uovo
110g di zucchero
200g di cioccolato fondente
100g di burro
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
1 tappo di Cointreau (o altro liquore secondo gusto)
a piacimento per decorare: zucchero a velo

Procedimento
Montate a neve le uova con lo zucchero, in modo che sbianchino il più possibile e risultino piuttosto ferme.
Setacciate la farina e incorporatela alle uova, poi procedete aggiungendo il latte a filo continuando a mescolare.
Fate sciogliere burro e cioccolato e incorporate anche questi al composto precedentemente ottenuto.
Spolverate con il lievito e la vanillina e mescolate ancora. Infine, aggiungete il Cointreau e dare un’ultima amalgamata.

Cottura
Preriscaldate il forno a 150/180°, imburrate e infarinate una teglia da ciambellone e versate il composto precedentemente ottenuto. Battete leggermente la teglia con il composto su di un piano, in modo da fare emergere le eventuali bolle d’aria.
Infine infornate per 40/45 minuti, tenendo sempre sotto controllo il ciambellone durante la cottura.
In generale, poiché non bisogna mai aprire il forno quando c’è a cuocere un dolce che deve lievitare, dovete prestare particolare attenzione all’odore: ci sarà un momento, all’incirca dopo 40 minuti in cui l’odore del ciambellone, che nel frattempo si sarà staccato dai bordi della teglia in cui lo avete adagiato, cambierà, diventando un po’ più acre. Quello è il momento in cui il ciambellone va tolto dal forno, perché cotto. Se poi non vi fidate molto del vostro naso, dopo 40/45 minuti di cottura e appena vi sembrerà sodo e senza parti ancora umide, provate a testare la cottura infilando uno stuzzicadenti lungo fino in fondo alla teglia: se tirandolo fuori dal ciambellone vi sembrerà asciutto, la cottura si potrà dire ultimata.

ciambellone al cioccolato

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...